Chi siamo Forum PRIMA DI SPEGNERE LA LUCE DIMENTICO DI SPEGNERLA

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Post
  • #584
    OldgamineOldgamine
    Moderatore

    La luce dell’abat jour, lampada d’altri tempi posta sul mio comodino arruffato di penne, fogli di quaderno, aurecolari, collane, libri, foto, rosari e quant’altro, é il termometro della notte: segnala il livello di stanchezza per la quale sto crollando.

    Sono una persona alla quale il mondo sembra non bastare mai e, pur avvertendo il bisogno di annidarmi tra le braccia di Morfeo, so che anche stanotte tarderò a smorzare la luce.

    Mi scrollo velocemente di dosso una parte di stanchezza, come un cane che esce dall’acqua, e dilato – a mio favore – l’affaticamento, con la lettura di un libro. Stavolta mi dedico alla rilettura del quinto caso dell’Ispettore Chen Cao, dell’autore cinese Qiu Xiaolong.

    Aggiusto gli occhiali da vista sul dorso del naso e, ignorando le pupille arrossate che reclamano un sacrosanto riposo, dichiaro che é troppo presto per immergermi nei sogni. Felicemente sveglissima e lucivaga, mescolando le mie riflessioni con il protagonista del romanzo, dimentico così di spegnere la luce.

    #585
    Valeria GiacomelloValeria Giacomello
    Amministratore del forum

    È sempre un grande godimento leggere i tuoi contributi!

    #1218
    JBoJBo
    Moderatore

    Comodino arruffato… me lo immagino bene, Elvira, il tuo comodino!
    Lucivaga… sei forte!
    Però le pupille non si arrossano.
    Chissà perché, il contenuto del tuo racconto non mi stupisce. Ameno e personale. Mi piace quando gli scrittori raccontano della propria quotidianità.

Stai visualizzando 3 post - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.