Racconti e Poesie

Types of Data Area Software

When setting up a info room, it is important to evaluate the whole picture. This can include checking web browser compatibility and access permissions. Ensure that the software is SOC2-compliant. In addition , seek out flexible application solutions that can support various file formats. Finally, consider the ease of use and accessibility. Depending on the requirements of your project, there are many options for the purpose of data bedroom software. Read on to learn more about the various types of data bedroom software offered.

Among the top-rated virtual data room software, Firmex is a good choice. Their comprehensive document sharing and data bedroom functionalities are quite appealing. Their user-friendly design allows for faster due diligence. The software as well provides international security complying. Its rates terms can be flexible. Its features are best suited to small to medium-sized businesses. A number of its features include pre-configured workflow web templates and built-in event appointments with auto-reminders.

Some info room applications are free. Many are not. However , if you need more storage space, you will need to find the money for more. Pack Virtual Dataroom is a great means to fix free users, but you have to pay for the software program if you want other gaming features. Box may be a secure, electronic platform designed for deal managing, Get More Info and specializes in resolving deals. It is software requires documents out of email parts and into a secure digital data room.

SecureDocs is a good choice if you require protection with respect to sensitive business information. It offers multi-factor authentication, watermarking, end user permissions, and audit trail confirming. SecureDocs also has affordable flat-fee pricing, so that you can use the solution for any job without any concealed costs. It might be ideal for immediate projects, such as divestitures, M&As, or bankruptcy.

Avast Antivirus Alternatives Review

Avast’s complete scan is usually fast and, and it has very little impact on the machine. Its ui imitates the look and feel of dark setting while remaining plain and simple. The scan button is centered and the program tabs are clear, ensuring that you are able to locate the information you will need. Avast’s Secure Browser obstructs malicious websites and downloads available, and defends your digital identity simply by monitoring your passwords and email address.

Avast’s free ant-virus program has the ability to of preventing advertising, reducing the size of webpages, and detecting out-of-date software. In addition , it could possibly identify network problems, unprotected sensitive docs, and inadequate passwords. This antivirus is available for both equally Windows and Mac OPERATING-SYSTEM, so you don’t need to to worry about the compatibility using your operating system. In addition to safeguarding your PC from malware, in addition, it provides phishing site security.

Avast’s free trial version helps to protect you from latest threats, and it includes live protection, which can sort out bottlenecks and make your program run faster. It is available on major platforms, including Apple, Microsoft windows, and Android os. This anti virus can be mounted with only a few clicks, but it will surely update itself automatically. You can find the latest version of Avast antivirus security software using the backlinks below.

Besides the free variety, Avast also provides a full variation with a money-back guarantee. Avast provides a firewall as well as a username and password manager, which can be essential in protecting your personal computer from viruses. The quality version also comes with more security features like parental controls and a VPN. Avast’s totally free antivirus computer software allow you to try out different apps through the company. You may avg cleaner review features possibly download a VPN and ransomware shield.

Fresh Data Computer software

If you’re looking for a new data software choice, you’ve come to the right place. DataStax certainly is the cloud-based application platform which allows developers to deploy large amounts of data to their applications at unprecedented scales. It offers 100% uptime and lower costs. Customers contain 90% of Good fortune 100 corporations and more than 500 for the world’s the majority of demanding new data software enterprises. Corporations such as The Residence Depot, T mobile, and US Bank work with DataStax. Actually Trifacta was recently acquired by stats automation firm Alteryx for $400 mil.

The new info software that was released just lately by e-Spatial Alternatives assists organizations evaluate large amounts of data in current. These applications enable administration and industrial organizations to more efficiently evaluate and method data. It also allows users to reduces costs of data handling. The software allows establishments to better analyze data and improve decision-making processes. InfluxData has an extensive customer list, ranging from online companies to Bundle of money 500 businesses. Its users incorporate renewable energy and consumer IoT firms. Its staff are divide across Europe and the U. S.

The solution has been produced by an gumptiouspioneering, up-and-coming team of information scientists and software technicians with the support of leading oil and gas producers. The goal is always to help these businesses close works with confidence. You can actually team comes with upstream providers, midstreamers, and necessary oil traders. For that reason, the software will help users discover valuable start arbitrage chances and increase cost efficiency. The software is intended for these sectors, and is available for purchase online. The software program will provide data that enables users to improve their decisions in real-time.

Leading Antivirus Courses in the United States

While there are many good anti virus courses on the market, you can find one that is certainly ranked top among the in the United States: The security software. McAfee’s top features are its simplicity and totally protection around all gadgets. It includes a map of your residence network which you can without difficulty understand, but it will surely block newly arriving threats. McAfee’s iOS iphone app is regarded number one among the top antivirus apps for 2020.

If you’re uncertain which anti virus to obtain, try a free trial offer first. Most antivirus courses include a 30-day money back guarantee, to help you test them to be able to see how very well they give protection to your computer. A large number of antivirus companies give a free trial so that you can see how easy or hard the software is by using. You’ll also produce an idea of if you’ll just like the customer support of a offered company. Be certain they provide live support and answer your questions, since that’s important.

If you don’t just like the free trial, you can purchase the full variety of an antivirus from the provider’s website and start using it right away. The demo period is usually 1 month, and Norton offers a generous 60-day money-back guarantee. Some of the anti-virus companies provide a free trial period for new users. Deciding on the best one will depend on what features you prefer, and what their needs are. Once you’ve resolved, you can then check out review evaluations to see how each of the ant-virus programs fared.

Triggers and Treatments for AUDIO-VIDEO Service Not really Responding

The AUDIO-VIDEO service may be the self-protection feature of a personal computer. It is created to shield the ethics of data relating to the PC. If the AV company fails to answer, your computer becomes vulnerable to intruders and could be at risk of being stolen. To solve this issue, you may either speak to Avast customer support or consider other helpful steps. Listed below are some of the conceivable fixes.

Sometimes the problem may be solved by simply restarting the Avast software. The UI can’t fill up if the services isn’t reacting. A flawed window system configuration may cause this issue. You can try restarting the software or repairing the situation using the Avast repair device. The problem can also be caused by problems with the system’s terminal service. You should talk to Avast’s support page to view what can be done when this occurs.

Another trigger with regards to the AV service not really responding mistake is a corrupted Windows record or a flawed Windows support configuration. The error dialog usually provides an exit switch or a restart button. Whenever these steps don’t solve your condition, you can always make an effort other antivirus software. There are numerous free antivirus security software solutions that will solve www.original-it.info/board-portal-features-comparison-for-better-understatement this problem, hence make sure you check yours to get errors after which contact the maker of your system.

Another cause for the Utav service is a Remote Computer’s desktop Service. It could possibly conflict with other programs on your computer. To resolve this issue, you can eliminate Remote Desktop Services or perhaps change the options of the Microsoft windows services. If perhaps this doesn’t solve the challenge, the best option is usually to restart your personal computer. In addition to reinstalling the antivirus, recognize an attack check if the data files for the antivirus are corrupted.

Panel of Directors Software Comparability

When comparing aboard of administrators software, you will have to consider the characteristics that are most crucial to your business. Board software program will help owners manage all their employees and tasks with no trouble. A plank software comparison https://pailza.com/how-to-close-exit-and-uninstall-avast-for-several-hours is important because you intend to find one that may really advantage your business. Additionally, you will need to consider how it can help you make the best decisions and select the right tools to your company. The following are some of the features you should look for in board application.

The first thing to look for in board portal contrast is the features. There are many different options that you can purchase. By researching the features of each board web site, you can choose one best suits your needs. After you have done that, you can select the one that is suitable for your business. Moreover to showing you the benefits and disadvantages of each and every, a aboard portal assessment will help you make the best decision for your organization. It will also assist you in finding the best technology that is compatible with your current requirements.

Among these features is normally collaboration. Some board application is collaborative, so it allows you to discuss information with all the entire panel and evaluate working flow. It also allows you to see and share unconventional recommendations with other wholesale real estate flipper. Board individuals can use this to discuss various issues or enhance the efficiency with their board events. There are several positive aspects to table software, it is therefore important to select the right one for your business. Also remember that you can also purchase a board software that combines with your existing software.

Scanguard Review — Should You Install Scanguard on your own Mac?

After looking over this Scanguard review, you should be competent to decide if this program may be worth installing on your computer. Although Scanguard may not be the most used full antivirus software, and also offer the basic features that a lot of AVs offer. Its darker undertones and ability to look after your product should help to make it attractive to people of all age ranges. However , we do not recommend installing Scanguard on your Macintosh, as it comes with numerous flaws.

Scanguard has a useful Help Center where you could get support from engineers and other users. It only takes a few seconds to connect, as well as the process is painless. In https://scanguardreviews.net/best-business-security-systems addition to the online talk function, Scanguard offers cellphone and email support. But there are some faults in Scanguard’s customer support. We might recommend by using a different product if we would have been to run into technological problems. To get the price of Scanguard’s Basic Antivirus security software package, we would recommend choosing the extended variety if we were to purchase the product.

Scanguard is actually new. That they launched in 2016, and independent experts have however to test this product. That being said, we identified Scanguard to become highly effective against strong infections. Scanguard is additionally in compliance with the Basic Data Safeguard Regulation (GDPR), and they simply use your own data because permitted legally. But it could still crucial for you to note that there are additional good anti-virus services in the marketplace. But Scanguard is not really the one for everyone.

vi racconto la mia vita

La mia vita: la bambina e la donna
Sono Carla, ho 77 anni e si può
dire che sono ormai anziana!!! Nonostante questo il mio cuore è pieno d sentimenti, di nostalgia, di tanto amore
Ma parto da quando ero bambina
La mia infanzia, già nel seno materno, è stata costellata da traumi e delusioni
Sono nata durante la seconda guerra mondiale : la mia mamma, che mi aspettava, ha vissuto il terrore delle bombe, il riparo nei rifugi e io con lei, essendo nel suo grembo Qualcuno dice che un bimbo in gestazione vive tutte le paure della propria madre e questo “mi è toccato” Ad un certo punto la mia famiglia è “sfollata” fino alla mia nascita e per alcuni mesi, i successivi al parto,  c’è stata una certa tranquillità. Siamo poi venuti a Milano, a fine guerra, con la nonna paterna che ha sempre vissuto con noi, essendo vedova d figlio unico Peccato che fosse da sempre in conflitto con mia mamma al punto che io, man mano che crescevo, ero sempre più la “sua” bambina e vivevo il rapporto con mia madre quasi fosse una trasgressione o un torto alla nonna A volte mi chiedo come ho potuto reggere ad uno stress così pesante e duraturo nel tempo.
Quindi fra liti famigliari Intervallate da momenti d serenità, quando stavo fuori casa coi miei genitori a fare delle passeggiate nei boschi, sono diventata una ragazza adolescente e ho cominciato ad avere un rapporto complicato col cibo Da 60 kg sono scesa a 45 e mi sentivo più leggera dentro, più libera da tutti i condizionamenti vissuti in famiglia, più libera dal sentimento d colpa per nn riuscire a scegliere da che parte stare (nonna o mamma?) Era un travaglio interiore pesante, nn potevo lasciarmi andare nel rapporto con la mamma perché avevo sempre addosso gli occhi  della nonna che in qualche modo controllava i miei “sentimenti”
Io nn ricordo momenti d coccole da parte d mia mamma, nn poteva farmele, era guardata a vista sempre dalla nonna
Qualcuno si starà chiedendo “dove” fosse mio papà, come presenza, in questa famiglia patologica
Lui amava tanto sia me che sua moglie ma sentiva anche il dovere d proteggere sua mamma e quindi era “fra due fuochi” e nn prendeva una posizione chiara Adesso sento per lui una grande tenerezza 🥰

In tutti gli anni a venire ho sempre convissuto con un disturbo alimentare, quello d cui parlavo più sopra, e questa “ferita” ha portato nel mio fisico gravi conseguenze
Dal punto d vista sentimentale ho avuto storie con varie persone, storie che viste oggi mi fanno capire come io nn mi apprezzassi come persona, forse cercavo qualcosa che riempisse il vuoto che avevo dentro  Poi finalmente ho trovato un uomo serio con la quale mi sono sposata Abbiamo avuto 4 figli, la terza disabile e abbiamo realizzato una bella famiglia Ma io? Io nn stavo bene, nn ho mai “ritrovato” né la pace interiore che il rapporto libero con mia mamma: lei era lontana, lo è stata sempre fino a quando il buon Dio l’ha chiamata a sé
Oggi, dopo una caduta e conseguente frattura del femore, faccio i conti con la mia disabilità e vivo con speranza sapendo che Dio Padre nn mi abbandonerà mai, che si prenderà cura d me ogni giorno e, chissà che, nei tempi che solo Lui sa, mi guarirà.
Grazie per l’attenzione amici,
Carla

Neve

Nevica da ore.  I fiocchi volteggiando si posano sul prato e sul vialetto di casa, provati da un lungo viaggio. Il paesaggio è incantato: tutto tace, la pace mi avvolge; si ode solo il rumore dei miei stivali che sollevano la soffice neve. Divertita ne prendo una manciata e la passo sul viso come facevo da bambina, quando fingevo di truccarmi.

Anche Mel, la mia cagnolina, incuriosita dalla neve balzella qua e là come una capretta e sulle zampe le si formano piccoli ghiaccioli simili a calzini intonati col pelo nero e riccioluto. Corre veloce nonostante la neve e io fatico a tenere il suo passo… si diverte tanto!

Con gli schiamazzi lontani dei bambini la mia mente fruga nel passato e i ricordi ritornano più vivi che mai. Un sorriso si stampa sul mio volto: ero bambina e guardavo la neve dalla finestra con il nasino all’insú. Immaginavo che mi cadesse addosso; ma la finestra era chiusa. Stavo finendo i compiti, ma mi distraevo in continuazione, tanta era la voglia di raggiungere gli amici giù nel prato che stavano facendo un pupazzo di neve. Terminati i compiti, mi preparai frettolosamente.

La mamma aveva  lasciato sull’uscio gli stivali di gomma neri che, ahimè, lasciavano passare il freddo, e i calzettoni che mio fratello portava per le passeggiate in campagna con il papà e, benché mi andassero larghi, li indossai volentieri. Nella tasca della giacca a vento riposi un sacchetto con bottoni colorati per decorare il pupazzo di neve.

Una volta scesa, gli amici mi accolsero tirandomi delle palle di neve che finirono puntualmente all’interno del collo della giacca a vento. Dopo la corse sfrenate sulla neve  ci divertimmo lasciandoci cadere all’indietro  e, assetati e incuriositi, assaggiammo la neve. Com’era buona!

Venne il momento di pensare al nome da dare al pupazzo. Subito ci trovammo d’accordo con Gelo. Sarebbe stato di buon auspicio: così avrebbe tardato a sciogliersi.

Le ore trascorrevano velocemente e il nostro Gelo prendeva forma. Quando l’avevamo ultimato eravamo saltellanti per la gioia: era bellissimo ed elegante con i miei bottoni! Quando il sole era già calato la mamma chiamò più volte dalla finestra avvisandomi che stava per scodellare la minestra. Salutai gli amici e Gelo, stanca e contenta.

Rientrando a casa rimasi con i piedi nudi sul pavimento riscaldato dai pannelli; avevo la sensazione che truppe di formiche li solleticassero tanto erano freddi, innescando una reazione di forte prurito.

A tavola, mentre divoravo la cena, raccontavo soddisfatta ai familiari del pomeriggio trascorso. Dopo, pensando al pupazzo che mi avrebbe atteso il giorno dopo per essere abbellito ancora di più, caddi un un sonno profondo.

Sognai  Gelo. Era elegantissimo: indossava un frac, un cappello a cilindro e un papillon a pois rossi e bianchi e aspettava solo di essere invitato a casa di nonna Betta (la nonna di Silvia, Rita e Luigino) che ci avrebbe preparato un tè caldo con fette di pane e marmellata di fichi fatta in casa.  Per concludere il pomeriggio avremmo giocato alla tombola degli animali ma, ahimè, il povero Gelo non poteva entrare in casa a farci compagnia, altrimenti avremmo assistito al suo dis-Gelo… Con coraggio riuscimmo a convincerlo a rimanere fuori e promettemmo di salutarlo dalla finestra.

Mi svegliai la mattina seguente ristorata dopo il lungo sonno e, mentre mi preparavo per recarmi a scuola, pensavo che sarebbe stato bello se nonna Betta ci avesse invitati davvero per la merenda: avremmo potuto ammirare Gelo dalla finestra tra una fetta e l’altra di pane e marmellata… Chissà, forse il sogno si sarebbe avverato.

Oggi, ritrovandomi in questa distesa di neve in compagnia di Mel, come potrei dimenticare che quel sogno si è poi avverato?

Julija

Otto di sera, sola in casa e qualcuno sta suonando il campanello alla porta. Sfilo i guanti di plastica gocciolanti e ancor prima di guardare dallo spioncino domando: “Chi è?” Una breve esitazione, poi una voce che conosco “Priviét signora Elvira. Sono io, Julija.” Invito la giovane donna ad entrare, la osservo e noto sul suo volto un’espressione nuova, indecifrabile.

Purtroppo mi sorge il sospetto che sia venuta a trovarmi, come spesso accade, perché ha necessità di “telefonare a casa”, in Ukraina, da un telefono fisso. L’avaro uomo anziano a cui presta assistenza non glielo consente mai, se non a pagamento. Così, mentre ancora ci troviamo in anticamera mi sento dire: “Sai dov’è il telefono Julija, chiama tranquillamente.” Scuote più volte il capo offrendomi un risolino spensierato.

“Kak dielà, signora Elvira?” “Sto bene, grazie. Vieni un attimo in cucina che ho ancora piatti da lavare.”

“Spasiba.” Si dirige verso una  sedia posta all’angolo, accanto alla finestra. Quello è il posto prediletto anche da Helena, la signora venuta dall’Est. Julija lo sa, l’ha conosciuta e sono diventate molto amiche. Mi sorride sorniona, rimanendo in silenzio. E’ alta di statura, esile di corporatura, la pelle ambrata, occhi di un azzurro incredibile con cui mi osserva mentre titilla con le dita della mano un ricciolo ribelle dei sui lunghi vaporosi capelli, dal colore fiammeggiante da sembrare una torcia accesa.

Julija è una persona calma, affabile e affidabile, a cui non viene mai meno il sorriso; quando arriva sembra portare con sè una folata d’estate.  Possiede una laurea in Ingegneria Meccanica: titolo che qui non le viene ancora riconosciuto e pur di rimanere in Italia svolge un lavoro impegnativo. E’ una delle tante  brave badanti precarie, sfruttate e sottopagate. Quando lo scorso anno a luglio, avendo ospite Ilya, il bambino Bielorusso, mi ero rivolta a lei per “un aiutino” come traduttrice, ci incontravamo già da due anni, abitualmente nei locali della Caritas.

“Quale novità mi porti?” domando mentre ci trasferiamo in soggiorno.

Risponde: “TasKà”,  ma se ne pente istantaneamente. Mordicchiandosi il labbro inferiore si corregge: ”Niet, niet. Non è questo oggi il mio grosso problema, signora Elvira. Stasera ho bisogno di te: puoi farmi fotocopie colorate dei documenti arrivati dal Consolato?”

Sono a conoscenza del significato profondo della parola ”Toska”. Si pronuncia “taskà” proprio come si trattasse di una conchiglia. Infatti lo è: racchiude in sé uno stato emotivo pieno di sfumature di tristezza, inquietudine, afflizione e  malinconia. Tutte emozioni che spesso Julija patisce. Difficile per noi europeri tradurre e comprendere appieno la  rilevanza di questo vocabolo. Non ha alcuna attinenza con la nostalgia, di cui lei afferma di non soffrire.

“Potevi già portarmeli quei documenti.”  Mi sorride grata. Sospira a lungo. Si rilassa, quasi a voler far scivolare via una forte tensione interna. Si alza in piedi e da sotto il maglioncino rosso, con un fulmineo gesto di magia, sfila una busta color arancione formato A4. Non riesco a trattenere una risata.

“Io nascondo, signora Elvira, documenti importanti questi miei.  Università, cert cer …come dire miei personalmente?”  “Sono certificati, come quello di nascita, quello di identità?”

“Si, anche di divorzio.” L’informazione mi coglie alla sprovvista. Lei osserva la mia espressione sbigottita e arrossisce lievemente. “Niet, non ti ho detto che giovanissima sono stata sposata a Kiev, scusa.” “Scusami tu Julija se sono rimasta così sorpresa. Ma, hai divorziato a vent’anni?” Sono al corrente, infatti, che ne compirà venticinque il prossimo mese di giugno; data la giovane età potrei esserle madre.

 “No, diciannove anni. Matrimonio kaput dopo quattro mesi, lui ragazzo violento e molto ubriaco di alcol. Studiavamo insieme. In mia Nazione non prevedere periodo di separazione: divorzio arriva presto, anche entro tre mesi.”  Incapace di spiccicare parola, ancora incredula, rimango muta. Lei mi tranquillizza: “E’ la verità vera, signora Elvira. Tu puoi leggere tutti i miei documenti che ho portato. Sono stati tradotti in italiano e hanno validezza.” “Non occorre Julija, ti credo. Andiamo a fare le fotocopie a colori. A cosa ti serviranno?”

Si illumina, spalanca le braccia, mi abbraccia teneramente ma con grande entusiasmo. Caspita! Ecco scoperchiata la pentola che ribolliva: è innamorata e sprigiona la sua frizzante, contagiosa felicità. “Porto tutti i fogli al mio fidanzato che è buono, bravo e mi aiuta. E’ un uomo serio, grande di trentasei anni e vuole vedere tutta la mia storia.” “E’ qualcuno che conosco?”  la curiosità è femmina…

“No è di un altro paese, qui vicino; lavora in una Banca e si è innamorato di me.” “E tu di lui, si vede anche al buio. Sono davvero contenta, Julija.” “Kojak, per favore, non dire al vecchio signore che tu sai tutte le cose di me.” “Tranquilla, lo conosco a malapena, e poi esce pochissimo di casa, vero?”

“Da, da. Troppo vecchio e malato e non gentile con me. Lui non sa ancora che presto vado via. Vado a vivere dal mio fidanzato che si chiama Fabio.” “E’ una notizia bellissima che mi rende molto felice. Ti meriti il meglio dalla vita.”  “Signora Elvira, mi dispiace tanto per noi; tu sei buona e hai aiutato me.” “Possiamo comunque tenerci in contatto telefonico. Io ci tengo.” “Da,da, ma io avrò tanto da fare per preparare tutto bene per bebè che arriva.” “Aspetti un bambino? Ma dove lo nascondi che sei così magra?” “No, no nascondere. Lui piccolo semino appena arrivato” e, con un sorriso che riempie la stanza, conferma la gravidanza sventolando due dita della mano.

E’ arrivato il mio momento di abbracciarla con affetto materno. “Abbi cura di te, mi raccomando. E soprattutto sii felice più che puoi, cara Julija. Ma non sparire, d’accordo?” “Niet, signora Elvira. Noi ci sposeremo presto, vedrai. Poi, quando è nato, ti porto il piccolo bebè di Julija e Fabio così diventi nonna.”

Celebriamo i fortunati eventi brindando con una tazza di the e con soffocate risatine contagiose. Io corro rischio di rimanere stritolata dai suoi calorosi abbracci.

“Ciao Julija. Arrivederci.” “Ciao signora Elvira. Do svidania. Arrivederci!” è talmente raggiante che scende le scale a volo d’angelo.  Sorrido divertita mentre richiudo la porta alle sue spalle. Sfilo le chiavi dalla toppa dal momento che i “maschi” di casa, – che si trovano allo stadio Meazza ad assistere ad una partita di calcio di “vitale importanza” -, rientreranno tardissimo.

Le ombre della notte sono scese sulla giornata e sulle case.  Ancora emozionata ed intenerita dalle improvvise sorprese della vita, mi dirigo verso la finestra della cucina per abbassarne la tapparella. Lo sguardo mi cade sulla “sedia preferita” dalle mie amiche straniere e noto la presenza di un foglietto a quadretti, ripiegato alla bell’e meglio. E’ del tutto inaspettato e sono più che certa non si tratti di un uno dei miei mille appunti, scritti in tutta fretta, che distrattamente semino per le stanze di casa.

Attratta ed intrigata lo raccolgo, lo apro lentamente, quasi timidamente. Incontro subito la spigolosa calligrafia di Julija e, alla vista dell’immancabile “Signora Elvira”, provo un’intensa amorevole commozione:  “Ho voluto essere, imparare, fare, avere mille cose che  – tu sai  – mi sono mancate. Adesso vorrei anche assomigliare un poco a te. Julija”

 Marzo 2004

P. S. 11 aprile 2021

Oggi, dopo aver sentito la notizia flash: ”Venti di guerra tra Russia ed Ucraina, con escaletion di minacce e movimenti di truppe”, ho deciso di pubblicare il racconto.

 

1 2 3 14