Chi siamo Forum CARO AMICO TI SCRIVO… Per te Xu Lizhi

Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da JBo JBo 4 mesi fa.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #543
    Oldgamine
    Oldgamine
    Partecipante

    Caro “Ragazzo di poche parole”,
    stamattina ti ho incontrato e, all’istante, come mi accade per tutte le persone dall’animo sensibile che accendono il mio interesse, ti ho amato.

    “Mangime per le macchine”, il libro fatto pubblicare dai tuoi amici, mi ha catturata per i tuoi versi semplici e cupi, dovuti all’alienazione dal lavoro e allo smacco esistenziale.
    Ma, ancora di più, mi hanno stupito il tuo silenzio, la rassegnazione, la vergogna, l’impotenza, l’avvilimento, la rabbia: le ragioni per le quali, a soli 24 anni, ti sei suicidato.

    Con tono sommesso, vittima incastrata in un ingranaggio perverso che ti costringeva ad un ritmo crudele, esasperato, violento, disumano, sei stato sacrificato sull’altare di interessi meschini, a favore dei giochi primitivi e compiaciuti del carnefice Dio Denaro. Nessuno aveva saputo offrirti un antidoto alla ossessione ed allo sfinimento.

    Nella fabbrica di cellullari, e di ragazzi priva di vita, che cadevano silenziosamente a terra davanti ai tuoi occhi, tu, giovane operaio pieno di sentimento, hai fatto emergere con naturalezza il bisogno di Poesia.

    In questa epoca priva di serietà, colma di cialtronismo e arroganza, drogata dagli inganni dell’Immagine, trascinata alla deriva morale grazie al corto circuito creato dalla velocità, il tuo vocabolario interiore ti forniva gli strumenti per approfondire le emozioni nei giorni di silenzio, mentre l’inquietudine ti annodava stretto il cuore.

    La vita possiede una topomastica intricata, trafficata, pericolosa, fantasiosa, beffarda e, talvolta meravigliosa perché sa anche diffondere la luce verde di un inarrestabile desiderio verso il bene. Quest’ultimo ti ha consentito di sognare, dando un volto alla tua anima che non fosse quello riflesso nel labirinto degli specchi. Potere della Poesia!

    La tua storia mi ha strappato lacrime, ma nessuna sofferenza rimane sterile.

    Caro “Ragazzo di poche parole”, nella mia veste di mamma, oggi scelgo di farmi un grande regalo: ti ospito, per sempre, nell’appartamento sovraffollato del mio cuore.

    12.05.2019

    N.B. Per dirla con T.S.Eliot:
    Anch’io scrivo di poesia senza l’ansia di voler essere a tutti i costi un Poeta.

    #555
    Valeria Giacomello
    Valeria Giacomello
    Amministratore del forum

    Struggente e poetica testimonianza

    #573
    JBo
    JBo
    Partecipante

    Bella. Sei brava e il tuo cuore romantico e pieno di buoni sentimenti qui traspare in modo evidente.

Stai vedendo 3 articoli - dal 1 a 3 (di 3 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.