Se potessi

Se potessi

Se potessi gridare il mio  pensiero, valicherei montagne
e l’eco risuonerebbe il ritornello incalzante.
Se potessi chiudere il rubinetto dei pensieri, mi coricherei su  un campo di grano ammirando, a braccia aperte, le nuvole che si rincorrono.
Se potessi cantare la mia canzone con voce soave
la dedicherei a te,  se anche non senti le mie parole.
Se potessi costruire una casa, la innalzerei con pareti  di carta colorata,  così da percepire tutti i suoni gioiosi  che allieterebbero i miei giorni.
Se potessi scegliere un sentiero non lo sceglierei, ma camminerei senza meta cercando, in ciascun pellegrino che incontro, quelle fragilità e quelle sensibilità che riempiono il cuore e l’animo, sino a farlo traboccare di letizia.
Se potessi, forse non  cambierei nulla…. continuerei a sognare.

Graziella L.

Avatar
Graziella Labadini

2 commenti

Avatar
Benedetta Murachelli Scritto il18:50 - 1 Novembre 2019

Sarà interessante leggerla insieme

Avatar
Graziella Labadini Scritto il22:24 - 1 Novembre 2019

Ok volentieri