COCCODRILLO ALBINO (Parafrasando l’Avvelenata, non me ne voglia di F. Guccini)

COCCODRILLO ALBINO (Parafrasando l’Avvelenata, non me ne voglia di F. Guccini)

Ma se io avessi previsto tutto questo

gossip di una TV Barbara e tal contesto

credete che avrei scritto Questione lampo?

Meglio sarebbe stato patire un crampo

Io niente, io curiosa, io troppa nicotina

destissima alle tre di questa stamattina

incredula la vista stretta in una morsa

davanti all’immagine rubata della borsa

E’ targata Birkin della prestigiosa Hermes

la osservo sullo schermo luminoso ades

Ricavata dalla pelle di coccodrillo albino

da uno sconosciuto cacciatore assassino

Guardo bene è tempestata di diamanti

dai riflessi abbaglianti  e sfavillanti

Vale (vale?!?) COSTA! Circa Euro 30mila

E qui la lingua purtroppo mi si affila…

Togliti il sorriso soubrette americana

tutta “evve” battutine e battiti di ciglia

tu vivi un’esperienza anti-nirvana

io soffro una caldana da guerriglia

Chiedo scusa a vossia, colpa mia

Uno sfogo di rabbia, non poesia

Rimedio con un sicuro toccasana

Vi preparo una caldissima tisana

 

25.11.2019

Oldgamine
Oldgamine

3 commenti

Monica Caprari
Monica Caprari Scritto il09:01 - 27 Novembre 2019

Parafrasando la Ferrante … tu sei l’amica geniale. Complimenti Old!

Avatar
Benedetta Murachelli Scritto il17:44 - 4 Dicembre 2019

Ma cosa guardi la notte? E poi queste splendide ballate le scrivi di giorno?

    Oldgamine
    Oldgamine Scritto il11:07 - 6 Dicembre 2019

    Ciao Benedetta, ti sono grata per il commento. Di notte scrivo e leggo assai.
    Dopo la lettura di un notiziario Google, in piena notte la ballata é scaturita di sua sponta, proprio come nel linguaggio Jazz. Non saprei dire se “de anima o de panza”.